Rai 1


Sanremo 1967

Storia e storie del Festival

Presentano: Mike Bongiorno e Renata Mauro
Canzone vincitrice: "Non pensare a me", cantata da Iva Zanicchi e Claudio Villa

- Vigilia di problemi: a sole due settimane al via l’elenco dei partecipanti è un caos. Mina non è convinta della sua canzone, Modugno cambia per ben quattro volte partner, la New Vaudeville Band (quelli di Winchester Cathedral) non vuole muoversi da Londra

- È il Festival segnato dalla tragica morte di Luigi Tenco. La notte tra il 26 e il 27 gennaio, al termine della prima serata, Luigi Tenco si suicida in una stanza all’albergo Savoy. La sua "Ciao amore ciao" è stata eliminata, e molti vedono in questa eliminazione la ragione del suicidio. Ma è veramente così? Si parla di chiudere il Festival e invece si va avanti. Soltanto Caterina Caselli si rifiuta di cantare e Claudio Villa si scusa con il pubblico se canterà peggio del solito

- La manifestazione si conclude alla mezzanotte di domenica 28 gennaio. A mezzogiorno del giorno seguente il disco di Tenco è praticamente esaurito. A un solo mese dal Festival "Ciao amore ciao" avrà venduto oltre 300.000 copie

- La prima serata vede in sala Mike Jagger, il leader dei Rolling Stones. Perchè? È al Festival di Sanremo per assistere all’esibizione di sua moglie: Marianne Faithfull

- Tra il pubblico giovane spopolano i Giganti con la loro "Proposta". Il primo verso sarà l’inno di un’intera generazione: Mettete dei fiori nei vostri cannoni

- Gene Pitney si sposa proprio durante i giorni del Festival

- Altre canzoni del Festival: Bisogna saper perdere (Dalla – The Rokes); Cuore matto (Little Tony – Mario Zelinotti); Io, tu e le rose (Berti – Les Compagnons de la Chanson); La musica è finita (Vanoni – Mario Guarnera); L’immensità (Don Backy – Dorelli); Pietre (Antoine – Gian Pieretti)

Rai.it

Siti Rai online: 847