Rai 1

Sanremo 1979

Storia e storie del Festival

Presentano: Mike Bongiorno e Anna Maria Rizzoli
Canzone vincitrice: "Amare", cantata da Mino Vergnaghi

- Chiusa la stagione politica della contestazione, è il tempo del disimpegno…del Riflusso. Anche a Sanremo arriva l’aria degli anni Ottanta. Qualche esempio? Enzo Carella canta Barbara affiancato da due ragazze in calzamaglia aderentissima. Sul palco bamboleggia la procace Anna Maria Rizzoli, tra le reginette del filone eroticomico

- Per alcune canzoni si punta su effetti coreografici: ballerini per gli Ayx, cartelloniste per le pagine gialle di Marinella

- Tra i titoli in gara “l’elegante” Tu fai schifo sempre dei Pandemonium

- Spicca la canzone di Franco Fanigliulo, A me mi piace vivere alla grande, sfrondata di alcuni riferimenti alla cocaina: “bagni di cocaina” diventa “bagni di candeggina.”

- Il Festival rinuncia all’Orchestra ed utilizza le basi musicali preregistrate

- L’ironia del vincente: la vittoria va a Mino Vergnaghi con Amare. Vergnaghi sa di non essere conosciuto dal grande pubblico e capisce che, nonostante la vittoria, il suo nome e il suo volto sono passati via troppo rapidamente. Così l’anno seguente si presta ad un divertente sketch televisivo: davanti all’Ariston si finge intervistatore e chiede al pubblico se ricorda chi ha vinto l’edizione precedente (la sua!). Morale? Nessuno lo ricorda!!!

- Tra gli ospiti, Demis Roussos, Tina Turner e… Pippo Franco con al sua Mi scappa la pipì che sarà il maggior successo del Festival

- Altre canzoni del Festival: Barbara (Enzo Carella)